Coerenza dell’intervento rispetto agli strumenti di pianificazione (Piani di mobilità urbana o metropolitana)

.

I documenti denominati “Biciplan” dei Comuni di Empoli e Montelupo F.no sono strumenti di pianificazione che guardano alla ciclabilità come un’occasione per migliorare l’intero assetto viabilistico di una città. La promozione dell’uso della bicicletta non significa solo la realizzazione di chilometri di piste ciclabili ma anche e soprattutto una riconfigurazione delle strade cittadine secondo un modello che mette a sistema e soddisfa le necessità di tutte le utenze, migliorando diffusamente le condizioni di sicurezza stradale, ancor più se la pianificazione riguarda territori comunali limitrofi. Per attuare questa visione contemporanea di mobilità urbana è necessario definire una strategia e pianificare il coordinamento di diversi interventi proprio come esplicita il progetto CICL.E.M. sviluppato in sinergia dal comune di Empoli e Montelupo F.no. I due Biciplan hanno infatti la funzione di individuare quali sono gli itinerari ciclabili portanti sul territorio e suggerisce quali siano le tipologie più adatte da realizzare pianificandone le tempistiche di intervento. La ciclopista dell’Arno, oltre a rappresentare un intervento strategico della Regione Toscana, è inclusa nella rete portante di entrambi gli Enti e evidenziata come prioritaria in quanto sebbene abbia principalmente funzione cicloturistica, può essere anche utilizzata come alternativa “protetta” per la connessione  casa/lavoro – scuola delle frazioni di Marcignana e Serravalle con Montelupo F.no ed il centro urbano di Empoli. Gli altri tre lotti del progetto sono essenziali per completare questa visione collegando le stazioni ferroviarie alla ciclopista dell’Arno e rendendo concreta e fruibile la connessione ciclabile tra le aree attrattive evidenziate nei singoli progetti.

 

ciclovia 8

ciclovia 8

Ciclovia 8