Violenza di genere: al Cenacolo ‘Tutte le donne del mondo’, per dire basta e raccogliere fondi

Nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne un evento gratuito tra testimonianze e performance narranti musicali

Violenza di genere: al Cenacolo ‘Tutte le donne del mondo’, per dire basta e raccogliere fondi

EMPOLI – ‘Tutte le donne del mondo’, un evento organizzato per approfondire, sensibilizzare, denunciare, raccogliere fondi per chi opera a sostegno ed in difesa delle donne maltrattate.
Appuntamento al pomeriggio di domenica 24 novembre, dalle 17, al Cenacolo degli Agostiniani (Via dei Neri), in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre il prossimo 25 novembre, istituita dall’ONU nel 1999.
L’incontro-spettacolo-approfondimento è voluto dal Comune di Empoli e vede coinvolte LILITH, Pubbliche Assistenze, Auser Filo d’Argento, Cam e SimonDanceStudio. 
Questo incontro nasce dalla volontà di porre l'accento sul fenomeno della violenza sulle donne, che è trasversale, non legato alla provenienza, alle condizioni economiche o all'età della donna.

Violenza di genere: al Cenacolo ‘Tutte le donne del mondo’, per dire basta e raccogliere fondiValentina Torrini, assessore alle Pari Opportunità del Comune di Empoli: «A Empoli la violenza sulla donna si combatte in rete. Abbiamo un sistema di protezione e tutela della donna che l'accompagna fin dall'accesso al pronto soccorso. Ma per vincere la violenza dobbiamo scommettere sulla prevenzione e cercare di sensibilizzare le nuove generazioni e la città, anche con iniziative come "tutte le donne del Mondo"».

Lorella Giglioli della Lilith: «Ringraziamo il Comune e le associazioni che hanno aderito a questa bella e significativa iniziativa per sottolineare la trasversalità della violenza di genere, fenomeno che può colpire tutte le donne del Mondo».

Simona Cerbioni, titolare della Simondance: «Iniziative come questa sono importanti per sensibilizzare i più giovani. Con il balletto che porteremo al Cenacolo vogliamo rappresentare la forza di una società che, assieme, può e deve combattere la violenza».

Camilla Cerbone, presidente Auser Filo d’Argento: «Anche quest’anno ci ritroviamo a parlare di violenza di genere, sperando di sensibilizzare il più possibile la cittadinanza contro un fenomeno al quale le associazioni e le istituzioni del territorio porgono particolare attenzione. L’Auser è presente in particolare modo contro la violenza ai soggetti fragili, fra cui gli anziani, e per questo noi interveniamo con aiuto mirato alle persone».

Violenza di genere: al Cenacolo ‘Tutte le donne del mondo’, per dire basta e raccogliere fondiPROGRAMMA di ‘Tutte le donne del mondo’ – Saluti di Brenda Barnini, sindaco del Comune di Empoli; introduce Valentina Torrini, assessore alle Pari Opportunità del Comune di Empoli; quindi lo spettacolo ‘In piedi, signori davanti ad una donna’ di William Jean Bertozzo, coreografia di Simona Cerbioni con gli allievi della scuola di danza SimonDanceStudio Asd; musica con ‘Rashida dal nulla al tutto…storia di una rinascita’ a cura del Centro Aiuto Donna Lilith; ‘Musica e parole’ a cura delle ragazze del CAM, Emanuela Falco e Bianca Fontanelli; ‘Una lettera a me mai spedita’ di Camilla Cerbone, presidente Auser Filo D’Argento Empoli ODV; ‘Stop Violence’, coreografia di Simona Cerbioni con gli allievi della scuola di danza SimonDanceStudio Asd.
La serata, a ingresso gratuito, terminerà con un momento conviviale a sostegno del Centro Aiuto Donna Lilith.