Successo per il teatro del Luglio Empolese nei luoghi storici del centro

Da Covatta a Hendel, passando dagli spettacoli per bambini e dalla serata dedicata alla memoria. Il bilancio dell’assessore alla cultura Eleonora Caponi e di Vania Pucci di Giallo Mare

.

EMPOLI – Gli spettacoli dei big Giobbe Covatta e Paolo Hendel, che hanno acceso il Torrione di Santa Brigida; gli appuntamenti gratuiti col teatro per i bambini e le famiglie in Largo della Resistenza; e poi ancora la serata dedicata alla memoria nel giorno della commemorazione della strage del 24 luglio, nell’omonima piazza.

Il Luglio Empolese firmato da Giallo Mare Minimal Teatro è stato un viaggio nei luoghi storici di Empoli, e fra i più suggestivi del centro, e anche un’immersione in riflessioni e momenti divertenti. 

I due spettacoli hanno visto in totale quasi 600 persone all’ombra del Torrione, oltre il migliaio i bambini che, insieme a genitori e nonni, sono stati presenti nel giardino del Largo della Resistenza per la rassegna Baracche e Burattini in programma nei 4 giovedì di luglio, con i negozi aperti.

 

«I due appuntamenti di teatro organizzati da GialloMare, in collaborazione con l'amministrazione comunale – spiega l’assessore alla cultura Eleonora Caponi, nell'ambito del calendario del Luglio Empolese, hanno colto nel segno proponendo due grandi nomi del teatro "comico" italiano, Giobbe Covatta e Paolo Hendel. Entrambi gli spettacoli hanno toccato temi di attualità con spirito critico e divertente ma con grande serietà e hanno proposto al pubblico spunti di riflessione sulla società attuale, i suoi "mali", le sue debolezze e cecità, sulla fragilità dell'uomo e della nostra contemporaneità. Ringraziamo questi due grandi attori italiani per averci fatto sorridere e riflettere allo stesso tempo con garbo e grande professionalità. Sul teatro per le famiglie che dire, sta diventando un appuntamento molto apprezzato. La location è ideale, i laboratori in apertura aiutano ad accogliere i bambini e anche i grandi stanno insieme ai piccoli in un contesto piacevole».

 

Vania Pucci, presidente di GialloMare: «Raccontiamo di un altro grande successo per le serate del Torrione, Hendel e Covatta sono due certezze, apprezzati, ironici, ma allo stesso tempo due personaggi che portano alla riflessione su fatti di cui leggiamo ogni giorno. Anche le iniziative per i bambini sono andate molto bene. Questo rafforza, se ce ne fosse ancora bisogna, la linea tenuta dall’amministrazione, che ci vede costantemente a braccetto, di creare cultura per le famiglie, far vivere momenti di cultura e divertimenti ai bambini insieme ai loro genitori. Su Tutti in Piedi aggiungo che queste prime due edizioni confermano la voglia che c’è di ricordare ed esserci. Lo spettacolo dell’anno prossimo sarà ancora più partecipato, ne sono certa. È uno degli appuntamenti imperdibili dell’estate empolese».