Apre lo Sportello del Nutrizionista, una specialista per migliorare i menù della mensa scolastica e per aiutare le famiglie nell’alimentazione dei bambini

Si chiama Susanna Agnello, riconosciuta esperta del settore, che lavorerà a fianco del Comune

Apre lo Sportello del Nutrizionista, una specialista per migliorare i menù della mensa scolastica e per aiutare le famiglie nell’alimentazione dei bambini

EMPOLI – Da oggi il Comune di Empoli attiva un nuovo servizio legato alla refezione scolastica.
Da martedì 1 dicembre è infatti attivo lo Sportello del Nutrizionista, sarà una finestra aperta sull’alimentazione che bambine e bambini delle scuole di Empoli consumano ogni giorno nelle mense scolastiche.
Il Comune ha affidato infatti il servizio a una professionista del settore, una nutrizionista di comprovata esperienza. La dottoressa Susanna Agnello, biologa nutrizionista, empolese, che ha fondato e lavora per vari ambulatori di nutrizione in questa zona.
A questo link la pagina web dedicata allo Sportello del Nutrizionista, con un video di presentazione della specialista e la mail a cui poter scrivere: https://www.empoli.gov.it/sportello-nutrizionista-susanna-agnello.

Susanna Agnello si occuperà della elaborazione e della stesura dei menù e delle tabelle nutrizionali per le scuole del territorio, sarà anche supporto al servizio Scuola e Refezione per un’ottimale e più efficiente organizzazione della refezione e potrà svolgere anche consulenza agli utenti, al fine della diffusione della conoscenza di corrette abitudini alimentari.
Proprio da qui nasce lo Sportello del Nutrizionista che sarà a disposizione delle circa 300 famiglie dei bimbi che mangiano nei vari nidi d’infanzia e Centro Zero Sei, delle  900 della scuola dell’infanzia e delle 1500 dei bimbi che frequentano la scuola primaria. Per un totale di quasi 2700 bambine e bambini (da considerare che al momento il servizio di refezione alle medie è sospeso). 

«Un altro passo in avanti nella qualità del servizio mensa che da sempre caratterizza la nostra città. Aver mantenuto la gestione diretta della preparazione e dello sporzionamento dei pasti consente oggi di pensare a questo nuovo supporto. Sempre di più il rapporto con l'alimentazione diventa un elemento fondamentale dell'educazione dei nostri bambini – ha sottolineato il sindaco Brenda Barnini – e per questo la figura professionale del nutrizionista sarà non solo di supporto nella predisposizione dei menù e dei pasti consumati a scuola ma anche a disposizione delle famiglie. Il momento del pasto a scuola è prima di tutto un'esperienza educativa e come tale deve essere considerata anche dalle famiglie. Imparare ad assaggiare, a conoscere e a condividere con gli altri bambini è fondamentale per crescere». 

Questo servizio si inserisce in modo funzionale nelle attività socio educative della scuola ed ha come obiettivo quello di promuovere una corretta educazione alimentare. La refezione coinvolge diversi soggetti: il Comune di Empoli, a cui è attribuita normativamente la competenza dell’erogazione del servizio; le scuole del territorio comunale, cui spettano alcuni compiti connessi allo svolgimento del servizio, quali la comunicazione ai centri di cottura del numero dei bambini presenti a mensa e dei bambini con dieta speciale presenti; il centro cottura comunale di Via Bonistallo che prepara i pasti per le scuole. 

La refezione scolastica è un importante momento di educazione alimentare, pertanto il programma dietetico si pone l’obiettivo di tutelare il benessere psico-fisico del bambini attraverso la realizzazione di un pasto adeguato ai fabbisogni e alle linee guida per una sana alimentazione.
Il menù é unico per tutte scuole e differenziato nelle grammature a seconda delle età. È strutturato su 3 stagioni: estivo (per i mesi di maggio, giugno, settembre e ottobre), primaverile (per i mesi di marzo e aprile) e autunnale (per i mesi di novembre, dicembre, gennaio e febbraio) ed ogni stagione è articolata su 4 settimane.
Ogni  pasto del menù prevede una porzione di primo piatto, una porzione di secondo piatto, una porzione di contorno, pane e un frutto o un dolcetto a conclusione del pasto.
I pasti vengono realizzati rispettandole procedure igienico-sanitarie, perseguendo la finalità di un continuo miglioramento qualitativo, in funzione dell’obiettivo della soddisfazione dell’utenza.
Tutti gli alimenti sono cotti al mattino, disposti in appositi contenitori termici che permettono un corretto mantenimento del cibo e trasportati su mezzi idonei.
Per quanto riguarda la pasta viene cotta, condita e sporzionata nelle cucine presenti nei singoli plessi scolastici da personale addetto.

Le derrate utilizzate  per la preparazione dei pasti sono di prima qualità. Tutte le derrate alimentari sono corredate di idonee certificazioni di qualità o dichiarazioni di conformità alle vigenti leggi e alle caratteristiche merceologiche.
Una buona percentuale della fornitura delle derrate alimentari è di origine biologica e dove possibile l’ acquisto delle derrate segue il criterio della filiera corta e della valorizzazione del commercio locale.
La presenza da oggi di una nutrizionista professionista sarà garanzia di ulteriore qualità e controllo e, appunto, vuol essere un supporto a tutte le famiglie per informazioni e consiglia sull’alimentazione dei propri figli.

Guarda la scheda completa del servizio e il video di presentazione