Si rinnova la ‘missione’ di Puliamo il Mondo. Gli alunni delle scuole impegnati nei parchi

Studenti di cinque primarie saranno al lavoro con i volontari di Legambiente, ANPAS, Misericordia di Empoli, Filo d'Argento

.

EMPOLISensibilizzare i bambini al rispetto dell'ambiente, con l'esempio concreto del loro stesso lavoro. È la filosofia alla base del grande appuntamento mondiale di volontariato ambientale denominato "Clean up the world". A Empoli si svolgerà venerdì 28 settembre.

L’evento in Italia prende il nome di “Puliamo il mondo”, promosso da Legambiente, in particolare qui a Empoli da Circolo Legambiente Empolese-Valdelsa. ‘Non temerli, raccoglili’ è lo slogan dell’edizione 2018.

Il Comune di Empoli anche per quest’anno aderisce all'iniziativa ecologica.

Coinvolte alcune scuole cittadine. Saranno coinvolti i bambini più grandi delle scuole elementari, classi 4° e 5°, con le loro insegnanti.

Mettendo in pratica questo semplice gesto ci si propone di sensibilizzare i più giovani al rispetto per la natura e l'ambiente, esempio concreto del loro stesso lavoro; un'esperienza da vivere in compagnia contro l'inciviltà.

Sono stati individuati alcuni luoghi e giardini della città da "pulire".

I bambini saranno accompagnati dalle loro maestre e da alcuni volontari che hanno generosamente offerto la loro collaborazione (ANPAS, Misericordia di Empoli, Filo d'Argento).

Ogni anno i partecipanti hanno dimostrato grande impegno per il lavoro, entusiasmo nella partecipazione e soddisfazione per i risultati ottenuti.

Fabio Barsottini, assessore all’ambiente del Comune di Empoli ha commentato così questa edizione di “Puliamo il Mondo”.

«Un appuntamento che si rinnova ogni anno. I bambini delle nostre scuole saranno impegnati nel prendersi cura della propria città e degli spazi che vivono quotidianamente. Comprendere fin da piccoli il valore del bene comune e prendersene cura senza danneggiarlo o sporcarlo -  sottolinea l’assessore - rappresenta un patrimonio culturale indispensabile per una comunità che vuole guardare a un futuro migliore. Come ogni volta poi, quando sono i più piccoli a tirarsi su le maniche questa iniziativa rappresenterà anche motivo di riflessione per gli adulti».

Queste sono le scuole che si sono rese disponibili e i luoghi da ripulire sono i giardini più prossimi alle sedi scolastiche:

  • Scuola Elementare “Galileo Galilei” Via Sovali - Avane; 
  • Scuola Elementare “Baccio da Montelupo” Via Baccio da Montelupo n. 57;
  • Scuola Elementare “Giovanni Pascoli” Via Corniola;
  • Scuola Elementare “San Giovanni Bosco” Via Lorenzoni-Ponte a Elsa;
  • Scuola Elementare “Cristoforo Colombo” Via Ponzano 43.