‘Senza Zaino Day’: «Scuola, famiglie e istituzioni facciano squadra per il futuro dei bambini»

Il sindaco Brenda Barnini è intervenuta nelle scuole dove è andata in scena una mattinata di laboratori e canti alla presenza dei genitori.
Presentate le targhe consegnate dalla Regione alle scuole empolesi

sindaco

EMPOLI – "Il sorriso dei bambini non ha limiti né confini" questo il titolo del Senza Zaino Day andato in scena oggi in tutte le scuole d’Italia e anche a Empoli. Coinvolti bambine e bambini, insegnanti e tantissimi genitori e nonni. «Una giornata emozionante che rimane nel cuore dei bambini, delle loro famiglie, delle maestre ma anche del sindaco – ha detto Brenda Barnini, in visita in tutti i plessi dove si è svolto l’evento. Guardare i lavori dei piccoli, ascoltarli mentre cantano di fronte ai loro affetti più cari è sempre emozionante. Scuola, famiglia e istituzioni devono fare squadra per il futuro dei nostri figli. Ognuno deve fare la sua parte per valorizzare tutte le infinite possibilità di crescita che bambine e bambini dimostrano ogni giorno». 
Nell’occasione sono state mostrate e affisse agli edifici le targhe identificative che la Regione Toscana ha consegnato come riconoscimento lo scorso marzo ai 130 istituti che hanno sposato il Modello Senza Zaino. Stamani i laboratori con i genitori e momenti musicali si sono svolti alle scuole primarie di Cascine e Avane, e nelle scuola dell’infanzia di Ponzano, Cortenuova e Avane.

 


NUMERI Il percorso per introdurre a Empoli questo modello educativo è iniziato nell’estate 2014, poco dopo l’insediamento della nuova giunta su un chiaro input del sindaco Brenda Barnini. Il nuovo modello coinvolge ad oggi quattro scuole dell’infanzia e tre scuole primarie. Gli investimenti da parte dell’amministrazione comunale sono continui in termini di strutture, arredi e formazione degli insegnanti attraverso il Centro Studi ‘Bruno Ciari’. In tre anni sono stati circa 60.000 gli euro spesi per rinnovare le aule con banchi, sedie e armadietti ad hoc. 
In questo 2017/2018 sono 16 le classi interessate, per un totale di oltre 400 alunni. Si arriverà a circa 600 bambini con ulteriori 6 sezioni coinvolte. 
Scuole dell’infanzia: una sezione ad Avane, una sezione a Cortenuova, saliranno da due a quattro sezioni alla materna di Ponzano, da una a due sezioni a Santa Maria. Scuole primarie: dal prossimo anno tutte e cinque le sezioni saranno col ‘Senza Zaino’ ad Avane; a Cascine saliranno da tre a quattro, a Santa Maria passeranno da quattro a cinque. Una ‘nuova scuola’ che si sta allargando a macchia d’olio nelle scuole che hanno aderito.