Rotatoria sulla statale, si apre il cantiere. Brenda Barnini: «A fine estate un’opera attesa da anni»

Obiettivo snellire il traffico in un punto nevralgico della statale togliendo i semafori
Costo complessivo dell’intera opera 250.000 euro, interamente finanziati dal Comune

Rotatoria

EMPOLI – «Una novità importante per la viabilità di Empoli, un’opera attesa da anni. Posso annunciare che martedì prossimo, 8 maggio, inizieranno i lavori per la realizzazione della rotatoria che regolerà il traffico sulla Statale Tosco Romagnola, all’incrocio fra Via Petrarca e Via Bisarnella. Uno snodo importante per la nostra città, per tutti coloro che attraversano Empoli e per le migliaia di persone che abitano nel quartiere di Serravalle. Per coloro che usufruiscono quotidianamente anche delle strutture presenti in zona sportiva e che vanno verso il parco urbano». Con queste parole il sindaco di Empoli Brenda Barnini ha annunciato ai residenti di Serravalle, riuniti ieri sera, giovedì 3 maggio, alla scuola primaria per l’assemblea pubblica, insieme al primo cittadino e alla giunta comunale, l’avvio delle operazioni che porteranno, entro l’estate, alla realizzazione della rotatoria sulla Statale 67.

 

OBIETTIVO - In quel punto, innesto del quartiere di Serravalle e dell’area che ospita lo Stadio e il PalAramini, lungo una direttrice che rappresenta la circonvallazione a nord di Empoli, il flusso dei mezzi, nelle ore di punta ed in particolari giorni della settimana, raggiunge livelli di criticità che l'attuale regolamentazione semaforica riesce a sostenere difficilmente. 
Ecco il perché di questo investimento, l’obiettivo è snellire il traffico togliendo gli impianti semaforici.

INVESTIMENTO - Il costo complessivo dell’intervento, totalmente sostenuto dal Comune di Empoli, è di 250.000 euro: costo dei lavori aggiudicati 156.340,80 euro, con un ribasso del 35,35%, con 93.659,20 di somme a disposizione. 
I lavori sono effettuati dalla ditta Moviter di Empoli che si è aggiudicata l’appalto. 
Il tempo a disposizione per terminare l’opera è di 5 mesi, ma l’obiettivo è quello di rendere percorribile la nuova intersezione riorganizzata con la rotatoria nel mese di settembre.

LAVORI - La prima fase riguarderà la demolizione e il rifacimento del percorso pedonale e l’allargamento dell’area carrabile nella parte sud-ovest, zona parcheggio di Via Leopardi, dove sarà istituito, da martedì mattina 8 maggio il divieto di sosta su una porzione dell’area che sarà utilizzata come zona che ospiterà il cantiere. La fase successiva prevederà lo spostamento dei lavori nell’area del parcheggio lato Orme. Questa fase comporterà lo spostamento di alcuni banchi degli ambulanti che partecipano al mercato settimanale ospitati nel tratto di Via Bisarrnella che va dalla statale all’accesso allo stesso parcheggio e quelli dentro all’area di sosta. Questi banchi saranno spostati per alcune settimane, presumibilmente a partire da giugno, nel parcheggio di Via Bisarnella, lato Parco Mariambini. I lavori non comporteranno grosse variazioni alla viabilità, sarà garantito il transito lungo le direttrice Ponte sull’Arno-Montelupo e Centro-Zona sportiva.

PROGETTO - L’intervento prevede la costruzione di una rotatoria a quattro rami all’intersezione di viale Petrarca con via Bisarnella, senza interventi di adeguamento delle sezioni stradali. L’opera incide per la maggior parte sulla superficie già attualmente adibita a sede stradale e su terreni già di proprietà del Comune (marciapiedi, aiuole o area di parcheggio). I quattro semafori presenti all’intersezione saranno eliminati e la nuova viabilità si andrà a integrare anche alla pista ciclabile già presente che collega la zona di Serravalle al centro attraverso il parco Mariambini. Si tratta di una “rotatoria compatta” caratterizzata da un diametro esterno di 39 metri, da un’isola centrale di 20 metri di diametro. Insieme alla nuova rotatoria sarà migliorato anche l’impianto di illuminazione.