Raccolta differenziata, Empoli leader in Italia fra i Comuni Rifiuti Free

 

EMPOLI – Empoli non solo fa parte ormai da anni dei Comuni Ricicloni, ma adesso è anche nella top ten dei cosiddetti ‘Comuni Rifiuti Free’: ottavo in Toscana per i municipi sopra i 10.000 abitanti, ma primo assoluto in Italia come Comune col maggior numero di abitanti.

LEADER I ‘Comuni Rifiuti Free’ sono quelli i cui abitanti producono meno di 75 chilogrammi l’anno di rifiuto indifferenziato (la produzione media nazionale pro capite supera i 500 chili). In Italia sono appena 310 e appunto il Comune di Empoli può fregiarsi di essere quello col maggior numero di residenti fra queste città che rappresentano un’eccellenza.

Con i suoi quasi 48mila abitanti stacca di gran lunga il secondo, il terzo e il quarto classificato che sono tre città tutte della provincia di Treviso, Castelfranco Veneto (quasi 34mila abitanti), Montebelluna (31.336) e Vittorio Veneto (poco oltre i 28mila). Una graduatoria di prestigio che pone Empoli leader dei grandi Comuni che riciclano bene e che conferiscono meno rifiuti in discarica.

Questa mattina, mercoledì 9 luglio, a Roma, la consegna dei riconoscimenti a livello nazionale da parte di Legambiente che stila queste speciali classifiche e che ha visto il Comune empolese emergere anche per una seconda e particolarissima graduatoria.

PANNOLINI - Infatti è stato menzionato per la migliore raccolta dedicata ai pannolini per bambini e per gli ausili per l’incontinenza. Si tratta del premio Fater, azienda leader del settore, che vuol riconoscere alle realtà italiane che hanno previsto la raccolta ad hoc di pannolini e pannoloni una gratificazione speciale.

Grazie al servizio di raccolta dello speciale contenitore grigio con tappo di colore arancio predisposto da Publiambiente, Empoli è il Comune Riciclone nell’area Centro Italia.

BARNINI - Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Brenda Barnini che ha ricevuto personalmente il premio nella capitale da Legambiente: “Empoli, grazie all’impegno dei suoi cittadini, riesce ad associare a ottime performance di raccolta differenziata anche le migliori pratiche per il prelievo separato dei prodotti assorbenti per bambini, adulti e anziani. Tra l’altro un servizio importante che diamo ai cittadini visto che il tutto avviene domiciliarmente, casa per casa. Anche per questo è apprezzato dai nostri cittadini”.

“Credo che per la nostra città non sia un riconoscimento banale – aggiunge il sindaco - Raccogliere i pannolini dei bambini e quelli più grandi, per chi ha problemi di salute o per tutti i nostri anziani, è un gesto di assoluta civiltà. Civili sono soprattutto le persone che differenziano e hanno capito anche il vantaggio che hanno nel farlo, civili però sono anche il Comune e l’azienda che mettono a disposizione questo servizio”.

BARSOTTINI - “Si tratta di un appuntamento importante che mette in risalto i casi più virtuosi del nostro Paese - commenta Fabio Barsottini, assessore all’Ambiente - il nostro Comune dimostra ancora una volta grande sensibilità. Non possiamo che impegnarci a proseguire su questa strada, migliorando in termini di efficienza e costi del servizio. In questi anni, grazie al porta a porta, Empoli ha acquisito un patrimonio culturale nella cura dell'ambiente che rende il nostro territorio una realtà da inseguire”.