Pronti a partire con la ‘Zona 30’ di Carraia e Cascine e con le nuove piste ciclabili

Progetto da 255.000 euro per la sicurezza di pedoni e ciclisti e per migliorare la vivibilità del quartiere e il collegamento con stazione e polo scolastico

.

EMPOLI – Nei prossimi giorni partiranno i lavori per quello che sarà il primo intervento di realizzazione di una ‘Zona 30 km/h’ a Empoli. Il progetto, redatto dall’ufficio tecnico del Comune, prevede anche la creazione di piste ciclabili. La zona interessata da questa piccola grande rivoluzione della mobilità è quella tra Carraia e Cascine, nella parte sud della città, a due passi dalla stazione ferroviaria di Empoli. 
Un cantiere da 255.000 euro il cui progetto è stato selezionato dalla Regione Toscana per ottenere un importante finanziamento di 160.000 euro, tanti quanti richiesti dall’amministrazione comunale che aggiungerà i restanti 95.000 euro.

L’obiettivo è quello di rendere più sicura la viabilità della zona.

Come detto è prevista non solo la creazione ex novo di una pista ciclabile verso la stazione, ma anche l’installazione di aree di sicurezza per i pedoni e una ‘Zona 30’, dove il limite di velocità consentito ai veicoli sarà di 30 km/h. Una velocità considerata di assoluta sicurezza per la mobilità ‘debole’ come pedoni e ciclisti.

I lavori sono stati da poco aggiudicati alla ditta Rosi Leopoldo Spa che entro maggio dovrebbe avviare il cantiere.

Un intervento previsto dal BICIPLAN, documento essenziale di programmazione relativo alla mobilità dolce e che prevede in tutta la città una rete di percorsi ciclo pedonali che collegheranno il centro cittadino, le frazioni e le più importanti aree servite di Empoli come la stazione e il polo scolastico.

Proprio la pista ciclabile che sorgerà su Via dei Cappuccini andrà a collegare sia quella già esistente su Viale Buozzi/Polo Scolastico; sia quella che arriva di fronte alla stazione e che congiunge Via Roma con il Ponte sull’Arno e Sovigliana.

 

Per il sindaco, che segue il progetto da quasi 5 anni, si tratta di un’altra grande opportunità di migliorare la vivibilità di un’area residenziale della città.

Aver investito sulla redazione del BiciPlan, ovvero nella pianificazione della rete ciclabile, consente al Comune di poter partecipare anche in futuro a bandi per accedere a finanziamenti regionali ed europei per la mobilità sostenibile come è avvenuto in questa occasione. Con le modifiche che saranno apportate pedoni e ciclisti, in particolare bambini e anziani, potranno muoversi con maggior serenità.
 

PROGETTO  - Si tratta di modificare la piattaforma stradale e suddividere gli spazi della stessa dando priorità a pedoni e ciclisti. In particolare il progetto prevede:
- la realizzazione di una pista ciclabile bidirezionale lungo tutta Via Meucci;
- la sagomatura dei marciapiedi in corrispondenza degli incroci stradali creando i cosiddetti "GOLFI" che consentono di avere maggiore visibilità e sicurezza;
- la realizzazione di due percorsi ciclabili monodirezionali sul tratto di via dei Cappuccini compreso tra Via Meucci e Viale IV Novembre;
- la creazione di attraversamenti pedonali rialzati.
I lavori, da contratto, dureranno 180 giorni, 6 mesi dal loro inizio.

 

STRADE – Le strade interessate dalle modifiche sono Viale IV Novembre, Via Meucci, Via Bartoloni, Via Bucherelli, Via Martini, Via 26 Dicembre, Via De Santis. Su Viale 4 Novembre sarà creata all’interno del verde pubblico una percorrenza ciclopedonale.  

 

GOLFI - Il progetto consiste, fra le altre cose, nella realizzazione di ‘golfi’, vale a dire l’ampliamento del marciapiede in corrispondenza degli attraversamenti pedonali. I ‘golfi’ agli attraversamenti pedonali si usano su strade con sosta ai lati per migliorare la visibilità reciproca di pedoni e veicoli e minimizzare la lunghezza dell’attraversamento. Con questa soluzione da un lato si riduce il pericolo per i pedoni e dall’altro ha l’effetto indiretto di impedire la sosta illegale sull’attraversamento e nelle sue immediate vicinanze. Interventi simili saranno effettuati su Via Meucci e su Viale IV Novembre, ma anche all’intersezione fra Via 26 Dicembre  con Via Bartoloni e Via Bucherelli.

 

PISTA CICLABILE - Sarà anche realizzata una pista ciclabile su Via Meucci che va da Via Carraia a Via dei Cappuccini per proseguire sulla stessa Via dei Cappuccini fino al sottopasso della ferrovia. 
Su Via Meucci è prevista una pista ciclabile bidirezionale, in sede propria con rialzo e allargamento del marciapiede (come avvenuto in Via Masini e Via Roma). Mentre su Via dei Cappuccini la pista ciclabile sarà a due corsie monodirezionali, una a destra e una sinistra, larghe poco più di 1 metro. La pista ciclabile verrà realizzata sopra il marciapiede esistente verso la stazione, verso Corniola sarà invece ampliato il marciapiede affinché ospiti la corsia ciclabile. I due percorsi si uniranno rispettivamente alla pista ciclabile di Viale Buozzi che raggiunge le scuole superiori e la ‘Busoni’ e dall’altra parte a quella di Via Roma
 

VIABILITÀ - Il progetto prevede anche un cambiamento di viabilità: un tratto di via Bartoloni (tra via Meucci e viale 4 Novembre) cambierà il suo senso di marcia, la direzione sarà da via Meucci a viale 4 Novembre. Inoltre Viale 4 Novembre sarà tutto a senso unico da via dei Cappuccini fino a via di Carraia. Anche Via Meucci diventerà tutta a senso unico con direzione da Via di Carraia verso Via dei Cappuccini, quindi cambia il tratto tra il giardino pubblico e via Bartoloni.