Premio Pozzale, giuria e comitato al lavoro per la nuova edizione. Il sindaco Brenda Barnini: «Centralità a opere e autori»

Il prossimo 15 giugno si riunirà la giuria e per selezionare i vincitori fra 19 libri

.

EMPOLI -  L'amministrazione comunale di Empoli da qualche settimana ha avviato il percorso verso la nuova edizione del Premio Pozzale, rinnovato dopo il successo dell'edizione 2018.

Giuria e Comitato del Premio Letterario Pozzale Luigi Russo sono già al lavoro in vista dell’assegnazione della 67a edizione di uno dei riconoscimenti più ambiti nel panorama italiano, nato ormai 71 anni fa.

La giuria si riunirà il prossimo 15 giugno e nei giorni a seguire verranno resi noti i nomi dei tre vincitori. 
I principali elementi di novità della scorsa edizione sono stati la costituzione e il coinvolgimento della Giuria Popolare, delle librerie cittadine e delle scuole superiori e l'attivazione dei Circoli di Lettura, ormai divenuti un appuntamento immancabile della biblioteca ‘Renato Fucini’.
La Giuria Popolare sceglierà un titolo fra i tre vincitori a cui sarà assegnata la ‘Selezione dei lettori’. 

SINDACO - «Il premio ‘Pozzale’ è l’istituzione culturale più longeva della città. Dallo scorso anno però ha avuto nuova linfa grazie all’impegno del comitato organizzatore– ha detto il sindaco Brenda Barnini – e alle modifiche allo statuto che hanno ridato centralità alle opere e agli autori. Siamo poi finalmente riusciti a stabilire un rapporto proficuo tra il premio e le scuole superiori della città ed è su questa strada che vogliamo proseguire».

IL SEGRETARIO DELLA GIURIA - «L'edizione 2018 ha segnato una vera svolta nella vita del Premio: abbiamo riscontrato una straordinaria vicinanza e partecipazione da parte della città di Empoli e delle scuole. Un dato a dimostrazione di quanto detto – sottolinea Matteo Bensi, segretario della giuria – ‘Le assaggiatrici’ di Rosella Postorino, volume vincitore della menzione speciale "Selezione dei lettori" è, ancora dopo un anno, il libro più prestato nella rete delle biblioteche locali».

I LIBRI  e la GIURIA - Ecco i titoli dei libri in concorso per il Premio Pozzale 2019, segnalati dalla giuria composta da Roberto Barzanti, Remo Bodei, Giuliano Campioni, Laura Desideri, Giacomo Magrini, Giuseppe Faso, Cristina Nesi, Alessandra Sarchi, Biancamaria Scarcia, Matteo Bensi, segretario:

Stefano Bartezzaghi, Banalità. Luoghi comuni, semiotica, social network, Bompiani 2019
Francesco Benigno, Terrore e terrorismo, Einaudi 2018
Maurizio Bettini, Homo sum, Einaudi 2019

Sergio Bontempelli, Un rifugio precario. Breve storia del diritto di asilo in Europa, Helicon 2018

Chiara Frugoni, Uomini e animali nel medioevo. Storie fantastiche e feroci, Il Mulino 2018

Claudia Durastanti, Straniera, La nave di Teseo, 2019

Emilio Gentile, Chi è fascista, Laterza, 2019

Franco La Cecla, Essere amici, Einaudi, 2019

Franco Lorenzoni, I bambini ci guardano, Sellerio 2019

Tomaso Montanari, Velazquez e il ritratto barocco, Einaudi 2019.

Marcello MustoKarl Marx. Biografia intellettuale e politica (1857-1883), Einaudi 2018

Maria Pace Ottieri, Vesuvio universale, Einaudi, 2018
Claudio Piersanti, La forza di gravità, Feltrinelli, 2018
Elisabetta Rasy, Le disobbedienti, Mondadori 2019
Francesco Remotti, Somiglianze, Laterza 2019

Evelina Santangelo, Da un altro mondo, Einaudi 2018

Mariamargherita Scotti, Vita di Giovanni Pirelli, Donzelli 2018

Emanuele Trevi, Sogni e favole, Ponte alle Grazie 2019

Giovanni Ziccardi, Tecnologie per il potere. Come usare i social Network in Politica, Raffaello Cortina, 2019

GIURIA POPOLARE - Dal 21 giugno e fino al 31 ottobre sarà possibile partecipare alla Giuria Popolare indicando la propria preferenza tra uno dei tre vincitori designati dalla Giuria, attraverso l'apposito form sul sito web del Premio Pozzale: www.premiopozzale.it. Sarà possibile esprimere la propria preferenza e partecipare agli incontri dei gruppi di lettura a cura della biblioteca comunale ‘Renato Fucini’.

La premiazione anche quest'anno si terrà in autunno, sabato 16 novembre, per consentire ai circoli di lettura e alle scuole superiori di partecipare in estate alla Giuria Popolare, anche attraverso gli incontri con gli autori, promossi in collaborazione con il Comitato Organizzatore del Premio.