Nuovi investimenti, due accordi da 900.000 euro ciascuno per asfaltare le strade

Il sindaco Brenda Barnini: «In un anno e mezzo investiamo quasi due milioni di euro nella manutenzione delle strade. Significa più sicurezza per tutti»

.

EMPOLI – Manutenzione delle strade comunali, asfaltatura del manto, segnaletica orizzontale e verticale. Sono una delle priorità per l’amministrazione comunale, in un anno e mezzo saranno investiti oltre 1.800.000 euro. Una cifra frutto della somma  di due accordo quadro da 900.000 euro cadauno. Uno si sta esaurendo proprio in questi mesi dopo gli interventi effettuati sulle strade delle frazioni e della città.

Un altro sarà oggetto nelle prossime settimane di una manifestazione di interesse e quindi di una gara pubblica per individuare la ditta che si occuperà dei prossimi lavori fra fine 2018 e il 2019.

Dunque in neanche un anno solare il Comune porta a gara una cifra che supera abbondantemente i due milioni di euro considerando, oltre all’importo complessivo dei lavori (900.000 euro moltiplicato due volte) anche l’IVA e gli oneri della sicurezza, presenti in tutti gli interventi.

L’affidamento, mediante procedura aperta, dell'accordo quadro per la manutenzione delle strade e della loro segnaletica si è dimostrato uno strumento efficace.

Negli ultimi mesi il Comune di Empoli ha investito per rimettere in sesto tratti di strada che presentavano criticità, ma anche marciapiedi e segnali orizzontali e verticali.

Il prossimo accordo quadra è di fatto un ‘gemello’ del precedente e la giunta Barnini ha intenzione di esaurire buona parte del suo valore già entro il 2018.

«In pratica in un anno e mezzo, o poco più, investiremo nel risanamento delle nostre strade, una cifra che è paragonabile a una grande opera, a un’infrastruttura o a una scuola – fa notare il sindaco Brenda Barnini - . Si tratta di numerosi interventi di scarificazione del manto stradale e di ripavimentazione che sono stati prima richiesti e poi, a lavori conclusi, molto apprezzati dai cittadini. È emerso chiaramente anche nel nostro giro delle frazioni con tutti gli assessori. Abbiamo raccolto reazioni positive ma anche ulteriore segnalazioni, per questo il lavoro prosegue lungo le nostre vie. Ancora frazioni e centro città saranno le zone interessate dai lavori. Una strada ‘sanificata’ significa innanzitutto più sicurezza per tutti, conducenti, ciclisti e pedoni, ma anche meno inquinamento acustico con meno rumore provocato dai pneumatici e anche le nostre auto e i nostri mezzi ne beneficeranno».

Nei due anni precedenti erano già stati investiti nella manutenzione delle strade qualcosa come 580.000 euro: 295.000 euro per l’accordo quadro che ha riguardato il periodo da aprile 2015 all’estate 2016; a cui si sono aggiunti 285.000 euro da settembre 2016 a settembre2017, quando è partito il primo accordo da 900.000 euro, sostanzialmente già spesi quasi tutti con numerosi interventi di piccola e medio-grande entità. Ecco dove sono già stati effettuati negli ultimi mesi i lavori. I primi 650.000 euro hanno riguardato operazioni che hanno toccato per il 94% le frazioni: Avane, Brusciana, Carraia, Corniola, Molin Nuovo, Pagnana, Ponte a Elsa, Santa Maria. Il resto, ovvero il 6%, strade del centro città: zona Stazione, Via San Martino, Via Curtatone e Montanara, Via G. da Empoli.

«Si è trattato di azioni puntuali un po’ in tutto il territorio – spiega l’assessore alle manutenzioni Fabio Barsottini – che hanno impegnato sia la ditta esterna incaricata, sia gli operai comunali. Il nostro territorio è molto vasto e le strade su cui intervenire sono centinaia. A questo proposito abbiamo effettuato un censiemento delle strade che presentano particolari problemi o cedimenti strutturali e da lì siamo partiti con una graduatoria che ha interessato quasi interamente le strade delle frazioni della nostra città. Non vogliamo perdere il ritmo - aggiunge Barsottini - e allora, contemporaneamente a questi primi interveti che sono stati sotto gli occhi di tutti, abbiamo lavorato ad un'altra gara di manutenzione straordinaria per permetterci di effettuare nuovi interventi nei prossimi mesi».