Nilo Capretti e Rossana Ragionieri presentano a ‘Empoli che scrive’ il loro “Sorprese e curiosità nelle ville e nei palazzi dell'Empolese Valdelsa”

Venerdì 7 dicembre alle 21.15, Cenacolo degli Agostiniani. Si tratta di una indagine alla ricerca di oggetti, arredi, carte private, colori e spazi creati dalla presenza umana di coloro che vi hanno abitato

.

EMPOLI - Un nuovo appuntamento con la rassegna degli autori empolesi “Empoli che scrive”, si terrà venerdì 7 dicembre 2018, alle 21.15, nella splendida cornice del Cenacolo degli Agostiniani, Via dei Neri, 15 a Empoli.

Nilo Capretti, fotografo empolese, e Rossana Ragionieri, insegnante, giornalista e scrittrice, presenteranno il loro volume intitolato

"Sorprese e curiosità nelle ville e nei palazzi dell’Empolese Valdelsa”.

Si tratta di una indagine alla ricerca di oggetti, arredi, carte private, colori e spazi creati dalla presenza umana, che immettono, con le loro storie coinvolgenti, in una storia più ampia, quella di coloro che vi hanno abitato. L’ingresso è libero. 

IL LIBRO - La formula ideata e realizzata dagli autori con questo particolare viaggio nelle antiche residenze dell’Empolese Valdelsa è sicuramente particolare. Dalla quattrocentesca villa Ricci alla più recente villa Cioni-Busoni, ogni abitazione rappresenta un particolare specchio dell’operosità, della cultura e dell’accoglienza della società che l’ha prodotta. Molte ville godono di nuova vita, altre hanno dimenticato il rumore dei passi e le note degli antichi suoni, ma in ognuna di queste gli autori riescono a dar voce a storie vissute ed eventi dimenticati.

Appaiono, in alcune ville, cunicoli come vie di fuga, vecchie ghiacciaie interrate nel parco, antichi casini di una caccia scomparsa, arredi di uno dei massimi architetti del novecento e non mancano fantasmi evocati nelle sedute spiritiche dell’ottocento o quadri dalla doppia faccia, cisterne o ninfei. Il tutto accompagnato anche da mappe, documenti poco noti e foto d’epoca conservate con cura dai proprietari. In questo modo emerge la voce delle ville che non si spegne e consente, nell’indagine sul passato, di orientare il nostro futuro prossimo. 

INFO E CONTATTI: 0571 757840, biblioteca@comune.empoli.fi.it