Il Mercatale nelle frazioni, sabato 29 febbraio prima volta al Pozzale

Massimo Marconcini: «Interessante sperimentazione per farlo conoscere non solo a chi frequenta il centro di Empoli. Poi andremo anche a Marcignana e Ponte a Elsa»

.

EMPOLI – Dopo 12 anni di attività il Mercatale, il mercato a filiera corta di produttori agricoli e piccoli artigiani alimentari, si svolgerà per la prima volta in una frazione del Comune di Empoli.

«Non solo la sede storica di Piazza della Vittoria e quella di Via Bisernella, che rappresentano le sedi principali della ‘fiera dell’agricoltura empolese’.

L’amministrazione comunale da quest’anno – sottolinea l’assessore all’agricoltura Massimo Marconcini - vuol portare quella che rappresenta una vera eccellenza del territorio anche nelle frazioni. Sabato mattina, 29 febbraio, sarà davvero un sabato straordinario visto che il Mercatale sarà ospitato al Pozzale. Sarà una sperimentazione interessante per far conoscere questa realtà non solo a chi frequenta il centro di Empoli. Oltre al Pozzale andremo anche il 30 maggio a Marcignana e il 31 ottobre a Ponte a Elsa. Insomma nei mesi dove in questo 2020 abbiano un quinto sabato ci spostiamo in periferia. Sono sicuro che i cittadini apprezzeranno, così anche gli agricoltori e i produttori che rappresentano le buone cose del territorio. Sarà un’opportunità per tutti».

Il mio grazie anticipato va agli agricoltori, alle associazioni di categoria Cia e Coldiretti e all’associazione dei produttori del Mercatale in Empoli, presieduta da Luigina d’Ercole che organizza ogni settimana l’evento».

LE AZIENDE AGRICOLE PRESENTI - In primo piano la toscanità dei prodotti. Saranno presenti a questa ‘prima’ esperienza: i Fomaggi di Maria con prodotti a latte crudo da Volterra; la carne e gli affettati dell'azienda Roberto Romagnoli dall’Empolese-Valdelsa, Montespertoli; il pane di grani antichi sempre più riscoperti ed utilizzati per le loro proprietà del Forno Romolino da Lastra a Signa;  le verdure di stagione dell’azienda agricola di casa nostra Bioeat, da Empoli; l’azienda agricola di Luigina sempre dall’Empolese-Valdelsa, in particolare da Certaldo con le sue verdure di qualità; gli affettati di Marco da Castelfiorentino; la cinta di Guido dalla bella terra di Chianni ed il dolce miele di Mario Simoni da Cascina.