‘Giornate Busoniane’, omaggio a Debussy con il ‘Quartetto di Fiesole’

Lunedì 3 dicembre 2018, alle 21, Teatro Shalom. Nel centenario della morte del compositore e pianista francese, festeggiando il trentennale della ripresa dell’attività del ‘Quartetto’

.

EMPOLI - L’omaggio a Debussy nel centenario della morte si salda al festeggiamento per la ripresa attività del Quartetto di Fiesole, che celebra il proprio trentennale. E pochi accostamenti rendono immediata la percezione della clarté francese come quello con Mozart. L’apertura con la breve e struggente pagina di Webern ci aiuta non soltanto a intuire il fiume carsico che lega il più aforistico compositore del Novecento alla grande tradizione tardoromantica, ma anche a vedere quanto fosse variegato il passaggio tra XIX e XX secolo, al di là delle facili etichette di impressionismo ed espressionismo.
Di questo parla la penultima delle “Giornate Busoniane 2018”, organizzate del Centro Studi Musicali Ferruccio Busoni, che si terrà lunedì 3 dicembre 2018 alle 21 al Teatro Shalom, Via Ferruccio Busoni, 24, sulle note del ‘Quartetto di Fiesole’, composto da:

ALINA COMPANY violino
SIMONE FERRARI violino
FLAMINIA ZANELLI viola
SANDRA BACCI violoncello

PROGRAMMA

A. WEBERN (1883-1945) Langsamer Satz
W. A. MOZART (1756-1791) Quartetto in re maggiore K 575
Allegretto
Andante
Minuetto (Allegretto)
Allegretto

C. DEBUSSY (1862-1918) Quartetto in sol minore op. 10
Animé et très decidé
Assez vif et bien rytmé
Andantino, doucement expressif
Très modéré
 

IL QUARTETTO DI FIESOLE - Nasce nel 1988 e cresce sotto la guida dell’indimenticabile Piero Farulli. Studia anche con Andrea Nannoni e si perfeziona nel repertorio slavo con Milan Skampa del “Quartetto Smetana”, seguendo gli “Amadeus Summer Course” presso la Royal Accademy di Londra, con Norbert Brainin, Siegmund Nissel e Martin Lovett del “Quartetto Amadeus”; frequenta masterclass con Sadao Harada del “Quartetto di Tokio” e Valentin Berlinsky del “Quartetto Borodin”. Nel 1990 vince all’unanimità il 1° Premio al Concorso internazionale di Cremona e nel 1996 ottiene il 1° Premio al Concorso Gui di Firenze. Il Quartetto di Fiesole trasmette il messaggio della più luminosa tradizione cameristica italiana nelle maggiori sale da concerto e festival di tutto il mondo, fra cui l’Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma, gli Amici della Musica di Firenze, Perugia, Verona, Vicenza e Palermo, l’Unione Musicale di Torino, l’Associazione Ionica, la Società dei Concerti di Trieste, la Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”, le Serate Musicali di Milano, i Festival di Newport e Tanglewood (USA), Festival du Luberon, Festival des Pays de Fayence, Festival du Vigan, Sorrento, Mozart a Rovereto, Estate Fiesolana, Gubbio, Ravello, Autunno Musicale a Como, Festival Paganiniano, ottenendo sempre un grande successo di pubblico e critica. Si avvale delle collaborazioni di Maria Tipo, Piero Farulli, Andrea Lucchesini, Pietro De Maria, Roberto Fabbriciani, Konstantin Bogino, Andrea Nannoni, Danilo Rossi, Luca Ballerini, Nelson Goerner, Fabio Bidini, Marco Vincenzi, Alessandro Marangoni e molti altri. Invitato all’Accademia Nazionale di S. Cecilia a Roma presenta il Quartetto 1958 di Petrassi per il suo 90° compleanno, ottenendo un sincero quanto entusiastico apprezzamento dallo stesso autore. In occasione del suo ventennale, si esibisce al Teatro Ponchielli di Cremona, dove ha l’onore di suonare gli straordinari strumenti del Museo Stradivariano. Registra per radio e TV italiane ed europee e incide numerosi CD. Dopo quattro anni di silenzio, il Quartetto di Fiesole torna sulla scena concertistica animato da nuova linfa con Flaminia e Simone.

BIGLIETTI E PREVENDITE - Biglietti € 15 intero; € 12 ridotto (soci unicoop Firenze, under 26 e over 65); Prevendite alla Libreria Rinascita, Via Ridolfi, 43 0571 72746, Bonistalli Musica, Via Fratelli Rosselli,19, 0571 74056.

ULTIMO APPUNTAMENTO - Chiude la programmazione delle “Giornate Busoniane 2018” la coppia Claudia Koll, attrice e voce recitante e il pianista, allievo tra gli altri del Maestro Marco Vincenzi, Alessandro Marangonivenerdì 14 dicembre 2018 alle 21, Teatro Shalom di Empoli, sulle note di Bach-Busoni e del grande compositore Castelnuovo Tedesco.