A ‘Fuori Leggenda’ c’è Dante con Luigi Garlando, giornalista e scrittore

I ragazzi leggendari intervistano la firma della Gazzetta dello Sport. A chiusura della IV edizione leggendaria: lunedì 17 maggio alle ore 16:30

.

EMPOLI - Il festival ‘Leggenda’ non è ancora finito. Un evento davvero speciale, una sorpresa, a chiusura di questa quarta edizione leggendaria: lunedì 17 maggio, alle ore 16:30, in diretta streaming, i ragazzi leggendari intervistano Luigi Garlando, firma di punta de “La Gazzetta dello Sport” e scrittore di libri per ragazzi, a partire dal libro “Vai all’inferno, Dante!” (Rizzoli, 2020).

Un autore davvero leggendario, Luigi Garlando: “Per questo mi chiamo Giovanni” (BUR) è uno dei libri più letti e adottati dalle scuole italiane. Lo scrittore inoltre era già stato ospite della II edizione del festival, nel 2019, quando aveva incontrato le classi delle scuole secondarie di I grado, che lo avevano tempestato di curiosità e domande, e aveva presentato il suo libro “Il mestiere più bello del mondo. Faccio il giornalista” (Rizzoli).

Questa volta saranno i ragazzi leggendari, la rete dei gruppi di lettura dei ragazzi delle Scuole secondarie di I grado di Empoli, ad intervistarlo a partire dal libro che hanno letto in questi mesi, “Vai all’inferno, Dante!”. Il libro è l’omaggio che Luigi Garlando fa a Dante per celebrare l’anniversario dei 700 anni dal suo addio: Dante ha ancora molte cose da dire e da insegnare ai ragazzi.

Alessandro, Andrea, Caterina, Manuel e Maria Grazia, insieme alla bibliotecaria Merj Bigazzi, avranno l’arduo ma bellissimo compito di intervistare l’autore in diretta streaming: sarà possibile seguire l’incontro lunedì 17 maggio alle ore 16:30 dalla pagina Facebook di Leggenda Festival e della Biblioteca Comunale Renato Fucini o dal canale Yotube della Biblioteca @bibliotecafucini.

I RAGAZZI LEGGENDARI – Il progetto dei ragazzi leggendari è stata una sfida nella sfida all’interno di questa edizione 2021 di Leggenda online: 24 ragazzi dagli 11 ai 14 anni, coordinati dalla bibliotecaria Claudia Ciolli e supportati dalle tutor Giulia Fani e Alice Torrigiani (studentesse universitarie, fin da piccole forti lettrici e assidue frequentatrici della biblioteca), hanno aderito a questa iniziativa della Biblioteca Comunale Renato Fucini e si sono rivelati dei fantastici lettori e intervistatori.

Prima del festival alcuni di loro hanno avuto l’onore di intervistare alcuni dei protagonisti di Leggenda: Laura Bonalumi, Matteo Corradini, Antonio Ferrara e Daniele Nicastro. Altri hanno invece intervistato in diretta streaming durante i giorni del festival Giuseppe Festa e Licia Troisi. Lunedì sarà la volta di Luigi Garlando!

Per entrare nella Leggenda, i ragazzi hanno dovuto affrontare una vera sfida:
- gettare il cuore oltre l'ostacolo e fidarsi dei bibliotecari;
- leggere i libri degli autori del festival Leggenda;
- analizzare i testi per formulare delle domande;
- incontrarsi online nei vari gruppi di lettura leggendari che si sono succeduti nelle ultime settimane.

I ragazzi e le loro famiglie hanno dimostrato un grande spirito di collaborazione e la capacità di mettersi in gioco, organizzarsi autonomamente, tra i compiti e gli altri impegni tipici della vita di un adolescente, rispondendo con precisione e puntualità alle varie richieste che la macchina organizzativa del Festival via via ha presentato.

IL LIBRO – Cosa farebbe Dante se tornasse oggi sulla terra? Di sicuro non è un vecchio personaggio noioso: nel romanzo di Garlando il Sommo Poeta va allo stadio a tifare per la Fiorentina, è grande ammiratore dei rapper, gioca a Fortnite… a colpi di endecasillabi e battaglie reali, darà del filo da torcere a Vasco, l’adolescente protagonista della storia. 

A Firenze c’è una sontuosa villa cinquecentesca, la Gagliarda, residenza dei Guidobaldi e sede dell’impresa di famiglia. È lì che vive Vasco, quattordici anni, un bullo impenitente abituato a maltrattare professori, compagni e famigliari. A scuola Vasco fa pena, in compenso è imbattibile a Fortnite, progetta di diventare un gamer professionista e ha già migliaia di follower. Perché Vasco è così, sa di essere in credito con la vita e di avere diritto a tutto. Finché un giorno, a sorpresa, viene battuto da un avversario che si fa chiamare Dante e indossa il classico copricapo del Poeta. “Oh Guidobaldi, becca Montaperti! Or mi conoscerai, vil ghibellino. Ben ti convien tenere gli occhi aperti” chatta il misterioso giocatore. Ma chi è? E perché parla in versi? Appena può, Vasco torna in postazione e cerca la rivincita per umiliarlo come solo lui sa fare, senza sapere che la più esaltante e rivoluzionaria sfida della sua vita è appena cominciata.

LUIGI GARLANDO – Giornalista e scrittore, Luigi Garlando è firma di punta della “Gazzetta dello sport” e da anni scrive libri per ragazzi. Per questo mi chiamo Giovanni (BUR) è uno dei libri più letti e adottati dalle scuole italiane. Sua la fortunata serie Gol!, dedicata alla squadra delle Cipolline e pubblicata da Piemme. L’estate che conobbi il Che (Rizzoli) ha vinto il premio strega Ragazze e Ragazzi 2017.

Grande appassionato di sport in particolare di calcio, nei suoi libri affronta tematiche legate all'attualità, come politica e mafia. Tra i suoi libri più amati dai giovani utenti della biblioteca, segnaliamo inoltre Camilla che odiava la politica (Rizzoli), Mister Napoleone (Piemme) e Io e il Papu (Rizzoli). Appena uscito il suo nuovissimo libro Prestami un sogno (Harper & Collins).

Per maggiori informazioni potete visitare il sito dell’autore www.luigigarlando.com

.