Frazioni: verso l’ampliamento dei cimiteri di Pagnana e Fontanella

Il sindaco Brenda Barnini: «Un investimento da 550 mila euro per continuare a garantire alle famiglie una vicinanza ai propri cari defunti»

.

EMPOLI – Oltre mezzo milione di euro saranno investiti nei cimiteri delle frazioni di Pagnana e Fontanella.

Le due strutture comunali saranno oggetto di importanti ampliamenti che andranno ad aumentare il numero dei loculi a disposizione.

La Giunta Comunale ha approvato in questi giorni i due progetti di fattibilità redatti dagli uffici tecnici di Via del Papa. L’iter amministrativo prevederà poi l’effettuazioni dei progetti definitivi ed esecutivi, quindi la gara di appalto e l’aggiudicazione.

I lavori saranno realizzati nel corso del 2019.

PAGNANA – L’intervento nel cimitero di Pagnana, vicino al campo sportivo, prevede la realizzazione di tre nuove cappelle del tutto simili a quelle già esistenti. L’area di costruzione si trova sul lato di Via Motta del camposanto, saranno realizzate in calcestruzzo con rivestimento in marmo bianco di Carrara.

In totale potranno ospitare 60 loculi, venti per ogni nuovo edificio.

Non solo, è prevista anche la realizzazione ex novo di un servizio igienico idoneo anche a ospitare i disabili. Il progetto prevede una spesa di 250.000 euro.

FONTANELLA – Nuovi loculi anche al cimitero di Fontanella,  in Via Salaiola, per un investimento complessivo di 300.000 euro.

In questo caso sarà costruita un’unica grande cappella sul lato posteriore della struttura, vicina ai locali dei custodi. Ospiterà 65 nuovi spazi per le salme, oltre a 35 ossari.

SINDACO – «Due importanti interventi di ampliamento nei cimiteri di Fontanella e Pagnana. Un investimento da 550 mila euro per continuare a garantire alle famiglie una vicinanza ai propri cari defunti – spiega il sindaco di Empoli Brenda Barnini –. Mantenere 12 cimiteri è un impegno notevole con il bilancio e la scarsità del personale di oggi nel Comune. Ma vogliamo comunque provarci perché sappiamo quanto sia importante per chi vive nelle frazioni avere la possibilità di poter raggiungere quasi sempre a piedi il luogo di sepoltura dei propri cari».