Dal sindaco l’invito a telefonare alle persone anziane che vivono sole: «Proviamo a fare comunità»

Brenda Barnini: «Basta una telefonata, ogni giorno da qui alla fine dell'emergenza»

.

EMPOLI –  Una campagna di comunicazione lanciata a tempi record per da un lato sensibilizzare le persone e soprattutto gli anziani a restare in casa, dall’altro per tenere compagnia agli stessi anziani, costretti nelle proprie abitazioni, facendosi sentire con una telefonata e con una parola buona e positiva.

Lo stesso sindaco di Empoli Brenda Barnini ha avviato la campagna attraverso i suoi profili social.

L’invito è quello di mettersi in comunicazione via telefono con persone anziane, che vivono sole, per spiegare quanto sia fondamentale in questo momento restare in casa, muoversi solo per esigenze impellenti, come fare spesa o andare in farmacia, necessità per le quali comunque il Comune di Empoli ha organizzato servizi a domicilio gratuiti. Ma una telefonata può e deve anche essere un’occasione per fare un po’ di compagni e spezzare la solitudine di una giornata chiusi in casa.

«Sono giorni che ripeto a tutti di staera nelle proprie case, approfitto per ribadirlo. Penso però a tutti gli anziani che vivono soli – dice il sindaco Barnini – e pur di sentire una voce durante la giornata sono disposte ad uscire e mettere a repentaglio la propria salute e quella degli altri. Allora proviamo a fare comunità, a prenderci ognuno un pezzetto di responsabilità. Basta una telefonata, magari ogni giorno da qui alla fine dell'emergenza a qualcuno che conoscete che vive solo e che così si sentirà meno solo e potrete davvero dare un motivo a quella persona per stare in casa: aspettare ogni giorno la vostra telefonata.
Provateci e fatemi sapere come va. Vi stupirete della reazione e sarete felici di aver fatto qualcosa di buono e importante».