Costruire la Pace, raccontando la guerra: ecco l’8° ‘Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo’

Appuntamento venerdì 23 novembre alle 18, al Cenacolo degli Agostiniani, con il sindaco Brenda Barnini e la redazione dell’Atlante

.

EMPOLI - Per costruire la Pace è necessario conoscere lo stato di salute del mondo e di conseguenza avere una visione organica dei conflitti in corso, di dove e perché in questo momento si combatte.

Per questo, anche quest’anno, Empoli ospita la presentazione della nuova edizione dell’Atlante delle Guerre e dei conflitti del mondo.

Il volume curato ogni anno dall’associazione 46° Parallelo attraverso giornalisti, fotografi e attivisti dell’informazione, è arrivato quest’anno alla sua ottava edizione.

LA PRESENTAZIONE – La premessa a questo importante pomeriggio di venerdì 23 novembre 2018, a partire dalle 18, nello scenario del Cenacolo degli Agostiniani (Via dei Neri, 15), sarà affidata ai saluti del sindaco del Comune di Empoli, Brenda Barnini, che da anni sostiene il progetto. L’Atlante, infatti, arriva da due anni nelle scuole superiori empolesi del Comune attraverso laboratori incentrati sulla spiegazione del fenomeno della migrazione e della geografia dei conflitti contemporanei. Mentre, a presentare il volume saranno alcuni dei componenti della redazione: Raffaele Crocco, direttore del progetto Atlante; Emanuele Giordana, direttore editoriale del sito www.atlanteguerre.itDaniele Bellesi della redazione e Alice Pistolesi, giornalista dell’Atlante.

DESCRIZIONE – Il libro, corredato da schede conflitto dettagliate, infografiche su tematiche globali, reportage e servizi fotografici, si propone come strumento di informazione per una cittadinanza attiva che, così come fanno le mappe, orienti il pensiero e l’azione nella direzione della Pace.