“Cortei, voli, sfilate nel cuore dell’Empolese Valdelsa”: il libro di Rossana Ragionieri, Nilo Capretti, Sandra Ristori

Venerdì 22 marzo, alle 18, Cenacolo degli Agostiniani. Usi e tradizioni del territorio Empolese-Valdelsa, un contributo divulgativo veritiero e rigoroso. Per conservare una memoria delle comuni radici

.

EMPOLI - Nuovo appuntamento con la rassegna degli autori empolesi “Empoli che scrive”. Venerdì 22 marzo 2019, alle 18, nella splendida cornice del Cenacolo degli Agostiniani, a Empoli, verrà presentato il libro “Cortei, voli, sfilate nel cuore dell’Empolese Valdelsa”, di Rossana Ragionieri, Nilo Capretti e Sandra Ristori.

Alla presentazione sarà presente Eleonora Caponi, assessore alla cultura del Comune di Empoli ed un rappresentante del Centro Tradizioni Popolari Empolese Valdelsa.

Il volume si snoda come una intrigante ricerca ed una puntuale documentazione sugli usi e le tradizioni dell’Empolese Valdelsa, perché ricordarle aiuta a conoscersi meglio, a conservare una memoria delle comuni radici, a valorizzare il patrimonio delle tradizioni locali. L’ingresso è libero.

DICONO GLI AUTORI - “Questo lavoro vuole essere un contributo, con un fine divulgativo ma con notizie rigorose, veritiere ed attendibili, in parte ricavate da studi editi, in parte da testimonianze dirette, in parte frutto della ricerca personale sulle tradizioni locali”.

Gli stessi autori ci ricordano che molte feste popolari sono anche momenti di re-enactment o living history, durante i quali i figuranti indossano costumi che rimandano a tempi passati e la loro funzione nella società contemporanea non va sottovalutata.

Oltre a tramandare tradizioni e folklore locale, attirano un sempre crescente numero di visitatori o turisti che amano la cultura italiana, oltre a rappresentare una significativa occasione di aggregazione o di legame sociale delle comunità. Così scorrono, nelle pagine del libro, molte immagini e chiare narrazioni dal tradizionale Albero della Cuccagna, oggi palio della Montata a Limite, all’antico gioco della Palla Doppia a Empoli, così come le attuali sfide tra rioni, i voli dell’asino, del becco, di Toppile, di Cecco Santi ed altre manifestazioni tradizionali o reinventate.

Attraverso le più diverse manifestazioni gli autori ci conducono in mezzo a colori, costumi, suoni, movimenti, sensazioni delle sfilate o delle sfide tra contrade, inserendo tutto nel contesto che li accoglie. Non mancano approfondimenti sui costumi dei cortei, sulla simbologia dei colori, né riflessioni sulle tradizioni in generale che l’Unesco ha riconosciuto come patrimonio immateriale da salvaguardare e valorizzare. 

CHI SONO GLI SCRITTORI

Rossana Ragionieri

Appassionata di lettura e scrittura, laureata in pedagogia a indirizzo psicologico all’Università di Firenze, con specializzazione post-lauream in Comunicazione all’Università di Padova, insegna filosofia al Liceo Capponi di Firenze ed è stata dirigente nelle scuole secondarie statali di primo grado. Presidente e/o membro delle Commissioni giudicatrici dei concorsi magistrali, ha coordinato progetti sull’intercultura, l’arte, la storia e sul patrimonio artistico e la lettura dell’opera d’arte in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Storico-Artistici e i Provveditorati di Firenze e di Pistoia.

Ha tenuto incontri e conferenze nell’ambito dei Pia, organizzato progetti in collaborazione con la Sezione didattica degli Uffizi e mostre didattiche sull’arte nelle provincie di Firenze e Pistoia. Ha svolto attività per l’IRRSAE come formatore e componente della commissione “Messaggi, Forme e Media”.

E’ formatore nei corsi su Arte e Storia, è iscritta all’Albo Nazionale dei Giornalisti, dirige una rivista ed autore di ricerche, articoli e di pubblicazioni anche sul patrimonio artistico locale. Vestirsi a Empoli: passato, presente, futuro dell’industria delle confezioni, 1998; Nati nel cuore.  La lunga strada dall’abbandono all’accoglienza, Polistampa, 2000; Emozioni al Museo, 2001; Vincenzo Salvagnoli, uomo del Risorgimento, 2004; Mitico Vino, 2005; Perle d’Arte. I tesori dell’Empolese-Valdelsa, 2005; La Comunicazione Visiva, 2008, (II° ed. 2010); Arte scuola, Giunti, 2008, Quando a Empoli volava l’asino, 2008; L’ospedale San Giuseppe a Empoli, 2009, L’empolese con l’asino per la testa, 2010, La Madonna del Pozzo, 2010, Garibaldi a Livorno, 2011, Le campane di Santo Stefano, 2012, Epigrafi e targhe nel territorio empolese, 2013, La Memoria di Pietra, 2013, La Farmacia Castellani, 2014; I ragazzi in grigioverde. Empolesi nella prima guerra mondiale, 2015; La chiesa dei santi Simone e Giuda, 2016, Fontelucente. Fascino e suggestione di un santuario fiesolano, 2017, Marcignana il senso della comunità, 2017, Sorprese e curiosità nelle ville e nei palazzi dell’Empolese Valdelsa, 2018

Sandra Ristori

Laureata in Etruscologia all’Università di Firenze, ha conseguito la specializzazione in Tecnica di Scavo all’Università di Pisa. Ha svolto attività per conto della Soprintendenza Archeologica per la Toscana ed ha condotto campagne di scavo e ricerche a Roselle ed in altri importanti siti archeologici.

Autrice di pubblicazioni inerenti al settore, ha pubblicato con Rossana Ragionieri  Epigrafi e Targhe nel territorio empolese e La Memoria di Pietra, Grafiche Zanini, Castelfiorentino; R. Ragionieri,  Storia di una farmacia, la Castellani di Empoli, Grafiche Zanini, Castelfiorentino; nel 2015  I ragazzi in grigioverde, gli empolesi nella prima guerra mondiale. 

Nilo Capretti

Il percorso artistico di Capretti inizia a Firenze con una personale all’Istituto Europeo (1995) sul raduno dei gitani a SaintesMaries de la Mer. L’anno successivo al museo Dolores Olmedo Patino di Città del Messico –museo che ospita la più grande raccolta di opere di Diego Rivera e numerose opere  di Frida Kahlo-  inaugura il Salon de Actos con la mostra “la Ciudad”. Espone in Giappone, a Tokyo e Kyoto.

Negli anni 2007-2008 sviluppa una collaborazione con l’egittologo Robert Bauval, incentrata su una serie di interviste video girate in varie località dell’Egitto destinate alla televisione egiziana. Dalla ricerca sulle tradizioni popolari realizza il video“San Domenico Abate: il rito dei Serpari a Cocullo”.

Nel 2012 espone alla Fornace Pasquinucci, in Capraia e Limite, con la mostra dal titolo “La Fede nascosta”, quale inizio di una ricerca introspettiva; dall’indagine sull’uomo  nasce la mostra “Alter Ego”, che mette a fuoco attraverso il ritratto, l’analisi psicologica di personaggi empolesi. Prosegue la ricerca intorno all’uomo con una mostra dedicata alla memoria intima dal titolo “Spore”, esposta nella Sala del Cenacolo degli Agostiniani. L’intensità emotiva scaturita dall’analisi delle proprie radici ha portato, in tempi recentissimi, alla trasfigurazione verso visioni oniriche riportate simbolicamente sulla carta sotto forma di figure marine, esposte in mostra a Firenze in Palazzo Bastogi nella sede del Consiglio Regionale della Toscana.

Nel 2018 nella sala degli arazzi di palazzo del Pegaso a Firenze espone ABSOLUTA venti immagini di grande formato frutto di una nuova ricerca, un border line tra la città dei vivi e quella dei morti, inaugurata dal Presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani.        

Nel presente sta sviluppando percorsi attinenti alla geografia urbana del territorio empolese nelle diverse accezioni scenografiche, morfologiche, di testimonianza storica.

Ha pubblicato: “La chiesa dei santi Simone e Giuda sulla collina di Corniola”, “Fontelucente: fascino e suggestione di un Santuario Fiesolano”, “Marcignana: il senso della comunità”, “Sorprese e curiosità nelle ville e nei palazzi dell’Empolese Valdelsa”. 

INFO E CONTATTI - 0571 757840, biblioteca@comune.empoli.fi.it .