Dal Centro diurno di Cerbaiola un mosaico del sommo poeta Dante donato alla comunità

L’assessore Valentina Torrini ringrazia da parte di tutta la città: «Potrebbe essere messo nella nuova scuola ‘Alighieri’ in costruzione a Marcignana»

Dal Centro diurno di Cerbaiola un mosaico del sommo poeta Dante donato alla comunità

EMPOLI – Un mosaico per festeggiare Dante Alighieri nel ‘Dantedì’ per i settecento anni dalla sua morte.
Tanti frammenti colorati per un’opera unica, che raffigura uno dei ritratti più noti del sommo poeta nella storia dell’arte, quello del pittore del Rinascimento toscano, Andrea del Castagno, custodito dalla Galleria degli Uffizi da poco restaurato dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze.
A questa opera le ragazze e i ragazzi del Centro diurno di Cerbaiola si sono ispirati.
Un manufatto che hanno realizzato con tanto impegno e lavoro all’interno del laboratorio di ceramica del ‘Centro’; misura 120x180 cm.
Un pezzo che sarà donato al Comune di Empoli e quindi alla comunità.
«Grazie alle donne e agli uomini che frequentano il centro di Cerbaiola per questa opera di grande qualità – ha detto l’assessore alle politiche sociali Valentina Torrini –, che potremmo collocare nella nuova scuola Primaria Dante Alighieri di Marcignana. Ogni tessera, colorata rigorosamente a mano, disegna un mosaico ricco di significato, che per noi è importante tanto quanto oggi lo è un abbraccio, perché che ci accompagna e ci accompagnerà negli anni».