‘Caro lettore, ti scrivo’. Ricevi per posta un racconto, una lettera o una pagina di diario

L’assessore Giulia Terreni: «Come Città che Legge Empoli si impegna costantemente nella promozione della lettura»

.

EMPOLI – La biblioteca comunale “Renato Fucini” di Empoli propone un nuovo progetto di promozione della lettura e, in questo caso particolare, della letteratura.
“Caro lettore, ti scrivo” è un’iniziativa di disseminazione di brani, racconti, lettere, pagine di diario o comunque brevi estratti di opere letterarie, che arrivano direttamente a casa dei cittadini, per posta, nella cassetta delle lettere.
Nell’era del digitale e della dematerializzazione, quando tramite la posta ordinaria si ricevono solo bollette, pubblicità o brutte notizie, tornare a inviare delle lettere che abbiano contenuti piacevoli è una vera innovazione.

L’arrivo del postino torna così ad essere un tempo di piacevole attesa, e la buchetta delle lettere un luogo di sorprese, da aprire a fine giornata per vedere se è arrivata qualche lettera speciale.

Nell’epoca della digitalizzazione e dematerializzazione, il ritorno al cartaceo è una tendenza sempre più sentita, per il bisogno di tornare a toccarsi, a percepirsi presenti.

«Empoli ha ricevuto nei mesi scorsi il riconoscimento di ‘Città che legge’ – sottolinea l’assessore alla cultura Giulia Terreni – a conferma dell'impegno messo in atto dall'amministrazione comunale per la promozione della lettura sul territorio con iniziative rivolte ad ogni fascia d'età della popolazione, fra le quali figurano appuntamenti divenuti ormai fissi nel palinsesto annuale. Anche adesso che con l’emergenza sanitaria sono divenuti on line, in attesa di tornare dal vivo. Il titolo di "Città che legge" rappresenta una sorta di marchio di qualità che non vogliamo trascurare, anzi. L'attestazione ricevuta rappresenta un pungolo per continuare ad impegnarsi, anche in futuro, a sviluppare occasioni di crescita intellettuale e non solo, favorendo l'incontro tra opinioni ed il dibattito e alimentando una cultura volta all'ascolto e al confronto, anche continuando a  sperimentare nuove modalità di raggiungere i cittadini attraverso rubriche e contenuti. Ecco che questa novità vuol essere una sorta di ‘ritorno al futuro’. Regalandosi o regalando un momento per leggere qualcosa di inaspettato e stimolante».

Per aderire al progetto è necessario “abbonarsi”, ovvero chiedere di essere inseriti tra i destinatari delle lettere, che la Biblioteca invierà secondo un calendario flessibile.

I lettori riceveranno a casa brani scelti dai bibliotecari, in una veste grafica che richiamerà le lettere scritte “di pugno” e renderà questa esperienza ancora più evocativa.

I brani selezionati potranno essere di vario genere: d’amore o di avventura, vicende autobiografiche, aforismi, poesie o solo incipit di storie che potrebbero stuzzicare la fantasia dei lettori e attenderli quindi in biblioteca per essere continuate.

Il progetto è completamente gratuito, e può anche essere una piacevole sorpresa per qualcuno a cui tenete e a cui volete dedicare un’attenzione letteraria speciale. Chi è interessato può chiedere di essere incluso in una mailing list.
Le iscrizioni per il primo invio terminano il 15 gennaio.

Per aderire, è sufficiente scrivere una mail a biblioteca@comune.empoli.fi.it e indicare Nome, Cognome e Indirizzo del destinatario.

Per informazioni: 0571/757840 ; biblioteca@comune.empoli.fi.it

.