‘Caffè letterario’, Anna Genni Miliotti presenta ‘Adottiamo un bambino?’

Sabato 24 novembre alle 10.30, Cenacolo degli Agostiniani, via dei Neri. Si parlerà del percorso adottivo attraverso la voce dei protagonisti, organizzato in collaborazione con La Casa di Hippa e Lella

.

EMPOLI - In un momento di crisi delle adozioni, ma di aumentata ricerca di genitorialità da parte di tante coppie, occorre rilanciare il progetto, unico, di accoglienza totale e amorevole. E sostenerlo. Tanti bambini ne hanno bisogno.

Questo il cuore del libro intitolato "Adottiamo un bambino? Il percorso adottivo attraverso la voce dei protagonisti" di Anna Genni Miliotti edito da Franco Angeli nel 2018, che sabato 24 novembre 2018 alle 10.30, verrà presentato al Cenacolo degli Agostiniani di Empoli, via dei Neri, 15, nell’ambito del “Caffè letterario della Fucini”.

Evento realizzato con la collaborazione dell’associazione culturale di promozione sociale La Casa di Hippa e Lella, nata da un gruppo di madri adottive e affidatarie con sede a Empoli. L’ingresso è libero e nell’occasione sarà offerto un piccolo rinfresco da PormoCultura.

Lo scopo del volume di Anna Genni è promuovere l’adozione, fornendo una maggiore e più corretta informazione. Oggiinfatti si tratta spesso di un’opzione residuale, anche per lo sviluppo delle tecniche di procreazione medica assistita sempre più disponibili in Italia e all'estero.

IL TEMA – Quale è il percorso per le coppie che hanno deciso di adottare un bambino? Meglio scegliere l’adozione nazionale o quella internazionale? Che differenze ci sono? I tempi? I costi? Quali problematiche possono sorgere dopo l'adozione?

Su questi e altri temi l’autrice offre utili informazioni per poter operare la propria scelta. Il volume è inoltre arricchito dalla voce dei protagonisti, spesso sotto forma di intervista. Genitori grazie alla procreazione medicalmente assistita, genitori adottivi, figli biologici, figli adottati, nonni: tutti raccontano con sincerità le loro storie. Attraverso di esse vengono affrontate molte tematiche: l'incontro, l'inserimento familiare, i cambiamenti, i luoghi comuni sull'adozione, la ricerca delle origini. Le storie danno spunto a tante riflessioni e sono uno strumento ulteriore per saperne di più "affinché" - come sottolinea l'autrice - "la scelta di ognuno avvenga con assoluta consapevolezza".

L’AUTRICE - Anna Genni Miliotti, docente in corsi universitari di perfezionamento sull'adozione, si occupa di formazione di genitori adottivi e di operatori collaborando con centri di adozione, ASL e Regioni. Ha cooperato con l’Istituto degli Innocenti e con il CNDAIA, contribuendo alla prima edizione della guida nazionale Per una famiglia adottiva, distribuita dal Ministero degli Affari Sociali e dalla CAI. Autrice di Quello che non so di me (2007) e di Ho deciso di tornare (2013), per i nostri tipi ricordiamo: Abbiamo adottato un bambino (2002), Adozione: le nuove regole (2002), ...E Nikolaj va a scuola (2005), A come adozione (2008), Ci vuole un paese (2011); Adolescenti e adottati (2014). Le fiabe per parlare di adozione. Un aiuto per grandi e piccini (2016).

INFO E CONTATTI - 0571 757840, biblioteca@comune.empoli.fi.it