WhatsEmpoli sfiora quota 6.500 iscritti. Messaggistica di pubblica utilità: dalle farmacie di turno alle allerte meteo, fino alle code in FIPILI

WhatsEmpoli

EMPOLI – WhatsEmpoli sta raggiungendo i 6.500 iscritti. Ne ha fatta di strada il servizio del Comune di Empoli, avviato in forma sperimentale il 25 giugno 2015. Fra i primissimi in Toscana e in tutta Italia. Non a caso il Comune di Empoli ha fatto e fa da ‘apripista’ ad altri enti, essenso stato pioniere nel testare le potenzialità di questo servizio. Sono tante le amministrazioni comunali che si mettono in contatto con gli uffici di Via del Papa per avere informazioni e per capire le modalità di gestione di un’applicazione molto diffusa, ma che non nasce per essere utilizzata come messaggistica gratuita a livello di comunicazione pubblica.


WhatsEmpoli (numero da salvare sul proprio telefonino 338 655 3630) fornisce al cittadino che si è iscritto messaggi di pubblica utilità che spaziano dalla viabilità, alle interruzioni idriche, con grande apprezzamento per le farmacie di turno e per le allerte meteo. 


FIPILI - Sta dando buoni risultati il servizio di Global Service della Strada di Grande Comunicazione Firenze-Pisa-Livorno, attivato in collaborazione con AVR, azienda a cui è stato affidato per contro della Città Metropolitana di Firenze: news sul traffico direttamente sul proprio smartphone grazie all’accordo col Comune di Empoli. Il numero WhatsApp del Comune fornisce notizie su chiusure programmate di tratti stradali, inattesi blocchi del traffico e/o code di lunghezze rilevanti e che creino significativi disagi agli utenti della Fi-Pi-Li; le informazioni vengono veicolate nei casi in cui gli eventi ricadano sul tratto Ginestra Fiorentina – San Miniato (svincoli compresi) in ambo le direzioni (Mare-Firenze).
Inoltre in occasione di particolari modifiche alla viabilità per le partite di calcio al ‘Castellani’ vengono inviati messaggi preventivi.


NO SEGNALAZIONI - WhatsEmpoli non è il canale per le segnalazioni, vengono inviate risposte solo alle richieste di iscrizioni.


TELEGRAM - A questo si è aggiunto da marzo 2016 anche il canale Telegram, un’altra applicazione per smartphone sviluppata in open source, completamente gratuita, che sta vivendo una fase di crescita tra gli utenti, anche per le sue funzionalità innovative e semplici da utilizzare, ma che non ha ‘sfondato’ come la collega Whatsapp.
Il Canale Telegram lo si può trovare scaricando l’applicazione sul proprio telefonino da internet e cercando @ComunediEmpoli, dopo di che sarà sufficiente premere sul tasto ‘unisciti’ per diventare membri del canale e iniziare a ricevere direttamente sullo smartphone o sul proprio pc o tablet le novità che l’amministrazione comunale diffonde sulla homepage del sito istituzionale o i comunicati stampa. Le notizie riguardano mobilità, eventi, protezione civile e servizi, ovviamente anche i ricercatissimi turni delle farmacie aperte nel weekend e di notte. Per i cittadini residenti, e non solo, un ulteriore modo per essere informati in tempo reale sulle ultime novità che riguardano Empoli.

Per avere maggiori informazioni su come iscriversi a WhatsEmpoli e al canale Telegram basta collegarsi al sito web istituzionale e cliccare sui due loghi.