Riaperta Via Carraia, la sistemazione del sottopasso della nuova Circonvallazione Sud perfezionata in cinque giorni. Collaudo ok

lavori Via Carraia

EMPOLI – Riaperta alla circolazione veicolare Via Carraia, chiusa dalla mattina di venerdì scorso per consentire i lavori di realizzazione della Circonvallazione Sud di Empoli, la strada che collegherà lo svincolo Empoli Centro della Fi-Pi-Li alla zona artigianale di Carraia. Questa mattina la nuova struttura, ovvero il cavalcavia al sottopasso di quella che sarà la Circonvallazione Sud, costituito da un monolite in calcestruzzo, è stata sottoposta a collaudo.
Si tratta di una prova di carico, effettuata oggi, martedì 17 aprile, secondo il cronoprogramma. 
Al termine dei rilievi strumentali è stato considerato agibile e quindi è stata riaperta la circolazione sulla strada. 
La fase di collaudo statico della struttura in cemento armato è iniziata alle 10 di questa mattina. Sono stati posizionati nove misuratori di precisione all'interno dello scatolare per rilevare, sotto carico, gli eventuali abbassamenti (si tratta di qualche decimi di millimetro) della parte superiore della struttura. Una volta pronta tutta la strumentazione di misurazione sono stati fatti transitare su Via Carraia, sopra il monolute, sei bilici a pieno carico, disposti in quattro distinti modi per effettuare rispettivamente 4 diverse misurazioni (pieno carico, carico laterale destro, carico laterale sinistro e carico in mezzeria). Al termine delle operazioni di misura il collaudatore statico, Ing. Massimo Paolini, ha redatto un verbale dichiarando l'esito positivo della prova di carico e di conseguenza l'agibilità della strada che è stata riaperta intorno alle 16. Il cavalcavia era stato già asfaltato domenica mattina, ieri erano state realizzate le strisce gialle della segnaletica di cantiere e quindi montati i guard rail laterale. La segnaletica regolare sarà eseguita quando sarà posta la pavimentazione stradale definitiva, probabilmente alla fine dell’estate. 
In prossimità dei giunti (rilevato/struttura) si potrenno verificare in queste settimane normali assestamenti che dovranno essere ripresi periodicamente. 
Insommma in cinque giorni la strada in quel tratto è stata di fatto demolita, sbancato il rilevato stradale per far posto al monolite, spinto con l’innovativo sistema oleodinamico, quindi posizionata la struttura del nuovo sottopasso della circonvallazione e anche collaudato. Un’operazione che, se svolta nel luogo dove ora si trova l’opera, avrebbe determinato una chiusura del traffico di almeno tre mesi. 
Il cantiere dell’opera è seguito dall'associazione temporanea d’impresa costituita da Varia Costruzioni S.r.l. di Lucca e dalla ditta Cav. Pozzolini Lorenzo di Empoli.