Lotta alla processionaria sulle piante dei giardini comunali e delle scuole

Processionaria

EMPOLI –  Lotta alla processionaria, l’amministrazione comunale si è mossa con largo anticipo cercando di evitare ulteriori interventi che comunque saranno possibili nelle prossime settimane. È stata portata avanti un’operazione di tipo preventivo e comunque saranno eseguiti altri interventi di rimozione diretta dei nidi dai pini presenti su aree pubbliche.

Dalla scorsa estate sono state installate alcune trappole feromoniche che permettono di monitorare e ridurre la presenza della processionaria. Si tratta di un nuovo sistema che non si limita a distruggere i nidi che ogni anno si presentano durante il periodo antecedente l’estate, ma il servizio è accompagnato da un lavoro di prevenzione e monitoraggio che limita la presenza del parassita, e quindi la pericolosità per persone e animali.

La programmazione ha previsto l'uso delle feromoniche denominate ‘Mastrap’, un metodo innovativo e naturale utile a monitorare la situazione e ridurre l’infestazione.

Le trappole catturano ‘maschi’ adulti di processionaria in forma di farfalla, per ridurne la riproduzione. Sono state posizionate nel corso dell'estate 2017, periodo di riproduzione delle larve, principalmente nelle scuole e nei giardini pubblici. Il sistema ha permesso la cattura di molti esemplari, rallentando così la riproduzione degli insetti in un preciso arenale.

Il programma, in questo periodo di fine inverno, prevede anche il complesso lavoro, considerata l'altezza di alcuni alberi, di taglio dei rami infestati e la successiva distruzione dei nidi. Dove non sarà stato possibile effettuare gli interventi di taglio sarà eseguito l'intervento di disinfestazione con prodotti abbattenti.

Va sottolineato che, per non vanificare il lavoro svolto dal Comune anche i privati che possiedono piante nelle loro proprietà, in particolare pini, devono esercitare il controllo ed eventualmente intervenire autonomamente, per effettuare la necessaria lotta.