Firmata la convenzione tra il Comune e la proprietà per il recupero dell'area ex Vitrum

ex vitrum

COMUNICATO STAMPA

Martedì 16 gennaio 2018

 

URBANISTICA

 

EMPOLI – Nuovo e definitivo passaggio verso il progetto di recupero della ex Vitrum. Stavolta siamo a una svolta importante e fondamentale: questo pomeriggio, martedì 16 gennaio, è stata firmata ufficialmente la convenzione tra la proprietà del complesso e l’amministrazione comunale.

Il sindaco e Ferdinando Poli, presidente di Vitrum Srl di Prato, si sono incontrati per definire gli ultimi dettagli e ratificare l’accordo.

La proprietà del terreno e del rudere della vecchia vetreria empolese, in questi anni, aveva già effettuato alcuni interventi nell’area: la demolizione del corpo centrale dell’edificio, opere di messa in sicurezza degli edifici perimetrali, la bonifica dalla presenza di materiale in amianto, la costruzione di un muro per evitare che si potesse accedere dal lato di via Curtatone e Montanara.

Adesso, con questa firma, siamo al passo principale per il concreto avvio del progetto di recupero e riqualificazione: sono previsti 5.000 metri quadrati di residenze, a cui si aggiungono 1300 mq di spazi adibiti a direzionale e commerciale. È previsto anche un parcheggio esterno pubblico (su via Ricasoli) e uno a disposizione degli condomini, sotterraneo. Sui quattro frontestrada del complesso, delimitato dalle vie Tripoli, Giovanni da Empoli, Curtatone e Montanara e Bettino Ricasoli, verrà realizzato verde pubblico a servizo della cittadinanza.

«È un momento importante per Empoli – ha detto il primo cittadino – . Finalmente firmiamo l’atto con cui può partire un intervento atteso da oltre 30 anni, un’operazione di recupero che riguarda un’area strategica, vicina al Centro Storico e alla Stazione e che per tutti gli empolesi rappresenta una ’ferita’. La Ex Vitrum è una proprietà privata e come amministrazione comunale abbiamo preso tutti i provvedimenti necessari per dare il via libera alla realizzazione di un’operazione di riqualificazione che cambierà in modo netto quella zona e nel cuore della città. Il progetto ci era stato presentato nell’estate del 2014, dopo la mia elezione, adesso vediamo finalmente una sua concretizzazione. Questa notizia accompagna gli investimenti pubblici per la rigenerazione urbana che nel 2018 e 2019 vedranno cantieri aperti sul complesso ‘San Giuseppe’, Piazza del Popolo, ed ex Ser.t».

«Ci siamo – ha spiegato il presidente della Vitrum srl, Ferdinando Poli -, anche per noi è un giorno da ricordare. Partiamo col progetto, un investimento importante e ambizioso, fatto in una città dinamica e interessante dal punto di vista immobiliare. La firma di questa convenzione fa seguito al pagamento, già effettuato, di oneri di urbanizzazione per circa 310.000 euro. Inoltre realizzeremo opere di interesse pubblico per un importo di oltre 350.000 euro. Adesso non ci fermiamo, anzi. Entro febbraio abbiamo intenzione di procedere con lo smaltimento delle macerie delle demolizioni effettuate nei mesi scorsi».

Quindi presenteremo il Piano di caratterizzazione necessario per la definitiva bonifica del sito. Contiamo di demolire gli edifici rimasti, quelli di Via Giovanni da Empoli e di Via Ricasoli, entro la primavera. Poi, una volta approvato il Piano di caratterizzazione potrà partire la bonifica che dovrebbe svolgersi in estate. A quel punto saremo pronti a iniziare i lavori, contiamo di avviarli verso la fine del 2018, inizi 2019».