Empoli 2019: focus sulla storia contemporanea I professori Caciagli e Bianchi sul ‘dopoguerra’

Sabato 24 marzo alle 17.15 nuovo appuntamento storico-culturale al MUVE per il ciclo di conferenze dedicate al nono centenario dell’incastellamento della città

 Empoli 2019: focus sulla storia contemporanea

EMPOLI – Il ‘dopoguerra’, la politica, i conflitti e le tensioni. Per l’undicesima conferenza storico-culturale del ciclo “Empoli 2019”,dedicato alle celebrazioni del nono centenario dall’incastellamento della città, l’appuntamento di domani, sabato 24 marzo 2018, alle 17.15, al Museo del Vetro - in via Ridolfi, 70 – prevede la presenza di due docenti della Università di Firenze, Mario Caciagli e Roberto Bianchi.

Il primo parlerà di ‘Empoli demo-socialista’; il secondo di ‘Una guerra infinita, un dopoguerra conflittuale’.

GLI OSPITI - Mario Caciagli si è laureato in Scienze Politiche a Firenze nel 1961. Ha insegnato materie politologiche nelle università di Catania, Padova e Firenze. E' professore di ruolo ordinario dal 1980 alla facoltà di Scienze Politiche ‘Cesare Alfieri’. Ha insegnato inoltre, in qualità di ospite, in varie università straniere (in Germania, Austria, Francia e Spagna).

Roberto Bianchi, fiorentino, attualmente è titolare dei corsi di Storia contemporanea 2Storia sociale dell’età contemporanea e Storia dei partiti e dei movimenti politici presso la Scuola di studi umanistici e della formazione dell’Università di Firenze, Dipartimento SAGAS (Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo).

PROSSIMO APPUNTAMENTO – La dodicesima conferenza del ciclo si terrà sabato 14 aprile, sempre al Museo del Vetro, con Matteo Mazzoni ‘Empoli fascista: dalla conquista al governo della città’, e con Gianluca Fulvetti ‘Resistere, Rinascere’.